6 maggio 2018: decidiamo di andare a Bologna per una visita alla città e poi a Fico, il mercato agroalimentare più grande del mondo. Alle 8:30 del mattino siamo in città, parcheggiamo e ci avviamo verso il centro. Man mano che camminiamo, siamo sconvolti alla vista di tappeti di bottiglie di birra rotte, cartoni per la pizza sparsi per le strade, bicchieri di plastica lasciati ovunque...siamo inquieti, non riusciamo neppure a fotografare, ci chiediamo che cosa può essere successo nella notte (no global...squatter...). Operatori ecologici che, a fatica, cercano di ripulire. Chiediamo ad uno di loro perchè tutto questo...e increduli, ci sentiamo rispondere che tutte le notti succede questo, in particolar modo nei weekend.  Sapete com'è...Bologna è una città universitaria, piena di studenti e multi etnica, con giovani che arrivano da ogni parte del mondo...

6.05.2018Fico
una delle poche foto scattate a Bologna dove tra l'altro, ogni edificio, ogni serranda di ogni negozio è IMBRATTATA da scritte, disegni (?) fatte da qualche deficiente (sorry, writer) che magari la definisce arte.


6.05.2018Fico
...e a vederla così, sembrerebbe anche pulita Bologna


6.05.2018Fico


6.05.2018Fico
Via dal centro. Ah, abbiamo anche visitato la Chiesa di San Petronio, piantonata dai Carabinieri (una Chiesa!!!), all'interno della quale non si possono scattare foto. A meno di pagare 2 Euro, allora tutto diventa possibile. "Bologna la rossa" cantava Guccini...

Finalmente da Fico!!! perchè..."la mia banca è differente"


6.05.2018Fico
Alcuni degli animali presenti che testimoniano le eccellenze italiane, anche per quello che riguarda gli allevamenti


6.05.2018Fico


6.05.2018Fico
Ci sentiamo un po' a casa: mucche di razza piemontese


6.05.2018Fico


6.05.2018Fico


6.05.2018Fico


6.05.2018Fico
scorci dall'interno


6.05.2018Fico
boutique...del Parmigiano Reggiano


6.05.2018Fico


6.05.2018Fico


6.05.2018Fico
da ricordare sempre


6.05.2018Fico
uno dei posti dove ci siamo più...attardati


6.05.2018Fico
abbiamo assaggiato dell'aceto balsamico invecchiato 12 anni (servito con un contagocce su un cucchiaino) Strepitoso!


6.05.2018Fico
La Bottega del vino. Appunto!


6.05.2018Fico
qualcosa di indescrivibile: il lampredotto. Cucinato più volte a casa da ricetta originale fiorentina...ma cucinato da un trippaio DOC...tutt'altra cosa!


6.05.2018Fico